Muoviti contro l'Anoressia

Non è vanità, è disagio. Non è odio verso gli altri, è odio verso se stessi. E' farsi del male pensando di migliorare la situazione.

L'unica cosa che invece stavo facendo era sostituire i miei problemi, i miei disagi, le mie paure con un problema più grande di me.

E' come droga, dà quella sensazione di benessere vero, ma in realtà entra dentro e distrugge tutto. Anima e corpo.


L'unica cosa che provavo era stanchezza, ma una stanchezza diversa da quella normale, era più una noia mortale che mi cullava giorno per giorno.

Una noia che da una parte mi tranquillizzava perché non permettevo che niente potesse disturbare la mia routine (quiete?) quotidiana, ma dall'altra mi incuteva paura perché sapevo che sarebbe successo qualcosa. Così anziché aspettare che arrivasse qualcosa ho deciso di muovermi prima io e di decidere da sola la sorte della mia vita.

 


Sono passati poco più di due anni e non c'è giorno che non ricordi il dolore provato, che non ricordi quella malattia che mi ha prosciugato l'anima, ma mi ha permesso di crescere.
Ci penso spesso, soprattutto quando mi rendo conto che adesso provo le sensazioni le emozioni, adesso sento la fatica, la gioia, il dolore, la tristezza.


Ricordo benissimo la prima estate dopo essere guarita fisicamente: uscita dal mare, il primo bagno, ho sentito i muscoli sotto sforzo,il cuore a tremila, la bocca salata, quel forte odore di vita.
All'inizio ho avuto paura, non ricordavo più quella sensazione, non avevo più avuto bisogno di spostare l'attenzione ai muscoli delle gambe perché i movimenti che facevo erano minimi, non abbastanza faticosi da poter sentire il muscolo lavorare.


Mi sono sentita rinascere davvero.

Ed è così ogni volta che pratico uno sport, il mio amato hobby, ogni volta che il cuore batte forte, è sotto sforzo, che finisco l'allenamento e i muscoli bruciano, è una sensazione che mi fa sentire viva.

Credetemi, non è così scontato sentirsi capace ed avere la possibilità di provare queste sensazioni.

 

Ester Alderotti

Write Your Comment

Only registered users can write comments. Please, log in or register